Food blogger: la nuova moda

L’orientamento blog degli ultimi anni si insedia in pianta stabile sull’argomento food. Il cibo è il trend del momento e tra cake designer e aspiranti chef, nascono nuovi blog di tendenza che spodestano anche i siti più famosi. L’oggetto  di comunicazione è il cibo che diventa simbolo di creatività e sperimentazione anche per coloro che sono entrati in cucina per la prima volta.

Gli internauti finalmente possono collaudare le proprie capacità incoraggiati dalla creatività e soccorsi da riviste e programmi televisivi che hanno fatto dell’alimentazione la moda del momento. Una vera e propria sperimentazione dei consumi che ha condotto anche al cambiamento delle abitudini alimentari degli italiani che, pur di brevettare soluzioni alternative al piatto di pasta con il sugo, si reinventano chef.

Tutto ciò ha favorito il proliferare dei food blogger, esperti e  principianti nel loro angolo di piacere. Ma i ristoratori e gli chef si affidano sempre più ad esperti del settore che possano potenziare la propria attività.

Il nuovo modo di “osservare” il cibo ha reso i ristoratori appetibili ed è per questo che si dovrebbe puntare sul web per dare la possibilità alla clientela di scegliere le opportunità qualitative a sua disposizione. In questo modo si potranno sfruttare i vantaggi competitivi sul mercato del food e mostrare il meglio di sé.

food blog e blogger

 

Un ristoratore può affidarsi alla competenza di un food blogger per aggiornare i contenuti in tempo reale, inserire il proprio menu  supportato da immagini fotografiche che valorizzino i piatti, e fornire ai motori di ricerca la localizzazione del ristorante per essere visibile in una determinata area geografica.

Per ottenere una corretta Brand Reputation della propria attività è necessario mettersi dalla parte dell’utente, per sfruttare le proprie potenzialità sul web e diffondere la propria immagine. Una comunicazione online di successo è il primo passo verso un business di successo.

La mania del cibo coinvolge sia uomini che donne nonostante il fenomeno sia in crescita soprattutto in ambito femminile. Il cibo in rete è diventato uno strumento comunicativo efficace che segue la scia del successo food. Anche il food photographer come lo “chef amatoriale” può sviluppare le proprie doti senza essere riconosciuto come un esperto dalla comunità.

In alcuni ristoranti stellati è stato negata questa attività, perché sviluppata spesso attraverso smartphone con filtri particolari che minimizzavano le caratteristiche del piatto, rendendolo poco realistico. Fortunatamente la creatività non è vietata e alcune delle nuove realtà gastronomiche non deludono gli utenti.

0saves
Ti è piaciuto questo post? lascia un commento o condividilo con i tuoi amici. Grazie!
Scrivi un commento